FRANCIS BACON

 

Francis Bacon & Bohumil Hrabal

Two Geniuses

 

“La prosa moderna non può essere scritta senza un certo grado di erudizione, senza la conoscenza di ciò che accade nelle altre arti, specialmente nelle belle arti. Belle arti e letteratura sono inscindibilmente connesse".

Bohumil Hrabal, 1970

 

Due genialità artistiche dirompenti: il pittore irlandese Francis Bacon e lo scrittore ceco Bohumil Hrabal. Due creatività che non si erano mai incontrate prima sono presentate una a fianco dell'altra, in un inedito dialogo artistico che si esprime con differenti mezzi espressivi.

 

Un dialogo immaginario tra due artisti molto simili, non solo dal punto di vista artistico ma anche esistenziale: se Bacon fosse stato scrittore sarebbe stato Hrabal e se Hrabal fosse stato un artista sarebbe stato sicuramente Bacon. I testi di Hrabal sull'arte, alcuni inediti, sono il fil rouge della mostra.

 

La mostra è stata inaugurata da Vittorio Sgarbi, che ha presentato per la prima volta un'opera d’arte particolare: un olio monumentale dell’allievo italiano del grande Velasquez, Pietro Martire Neri, (1591-1661) che replicò a metà del XVII sec. il famoso ritratto di Innocenzo X alla Galleria Doria Pamphili di Roma.

 

Per la prima volta i disegni di Bacon sono esposti con il ritratto di Innocenzo X dell'allievo italiano di Velasquez, Pietro Martire Neri, che rielabora la straordinaria opera del maestro. Questo lavoro di Velasquez ha ossessionato Bacon per anni e ha ispirato 45 olii e la serie di disegni che rielaborano con tecniche diverse il famoso ritratto del Papa che Bacon riteneva l'opera più importante del mondo.

 

GATE Gallery & Information Center
18 maggio 2006 - 22 luglio 2012

Francis Bacon et Bohumil Hrabal | Two Geniuses


 

 

 

 

 

Consulta il catalogo online